Trenta nuovi informatori turistici, l’iniziativa di Nuvla Onlus e Pro Loco Nola

 

 

Trenta giovani da formare per la costituzione di un ufficio d’informazione e accoglienza per i turisti ospiti della città di Nola. La lodevole iniziativa arriva dalla città dei gigli grazie alla Pro Loco Nola Città d’Arte e da Nuvla Onlus, associazioni promotrici del corso di formazione gratuita che prenderà il via il prossimo 2 febbraio.

Cento ore di formazione, quindici docenti e professionisti del patrimonio culturale locale pronti a formare i trenta ragazzi, selezionati tra le moltissime domande di partecipazione arrivate dopo il lancio del bando, chiusosi lo scorso 29 dicembre. Storia locale, percorsi turistico-culturali, lingua inglese e francese, elementi di geografia fisica e antropica, legislazione ed organizzazione turistica locale e tecniche relazionali, questi gli aspetti fondamenti che saranno trattati nelle cento ore di lezione, suddivise tra incontri frontali ed escursioni, tenute da professionisti e docenti nolani che hanno sostenuto l’iniziativa offrendo le proprie competenze ed il proprio tempo in maniera del tutto gratuita, il corso si concluderà alla fine del mese di maggio.

Il progetto, nato dalla collaborazione delle due associazioni, punta a costituire un’opportunità per i giovani partecipanti e per la città di Nola, con la speranza di un sostegno da parte delle istituzioni locali.

La presentazione ufficiale del corso si terrà Venerdì 30 gennaio alle ore 17.30 presso la chiesa dei SS. Apostoli di Nola, all’incontro parteciperanno il primo cittadino di Nola, Geremia Biancardi, l’assessore regionale al turismo, Pasquale Sommese, e i deputati Massimiliano Manfredi e Paolo Russo. Il progetto sarà presentato dai rappresentanti delle due associazioni, introdotte dal giornalista de “il Mattino” Antonio Russo.