Soprano: Prendiamo atto dell’ordinanza ma non la condividiamo

 

 

Prendiamo atto dell’ordinanza del Tar anche se non ne condividiamo la motivazione”. Così il presidente della Fondazione Festa dei Gigli, Raffale Soprano, si esprime circa l’ordinanza del Tribunale amministrativo della Campania che ha accolto l’istanza di sospensione cautelare di Filomena Castagnini avverso al provvedimento della Fondazione che aveva dichiarato inammissibile la sua domanda di concessione del Giglio del Bettoliere.

 

La Fondazione – prosegue Soprano – continua ad essere fermamente convinta della legittimità delle proprie delibere del 07 e del 28 Luglio c.a. delle quali: la prima dichiarava la inammissibilità della domanda presentata da Castagnini e la seconda riapriva i termini per la presentazione delle domande di assegnazione del giglio in questione.

 

Nella prossima settimana il segretario convocherà il c.d.a. della Fondazione per uno esame approfondito della ordinanza e per la valutazione degli atti conseguenti alla ordinanza del Tar. Và detto da subito però che la ordinanza in questione stravolge l’impianto del regolamento rappresentando, al tempo stesso, un rischioso precedente per le future assegnazioni dei Gigli“.