Gigli, Nola si rifà il look

Fonte : ilNolano.it del 13/03/2010


NOLA – Simbolicamente riuniti in uno dei luoghi principi della festa paoliniana, la chiesa dei SS. Apostoli in via San Felice, su invito dell’associazione La Contea Nolana, si è discusso ieri pomeriggio del programma di riqualificazione urbana e storico-artistica “Le vie dei Gigli”. Il tavolo dei relatori, guidato da Antonio Russo e dall’organizzatore Antonio Napolitano, ha avuto come tema la presentazione del progetto, da parte degli architetti che l’hanno concepito nel 1998 e messo a punto nel 2005. Giuseppe Piccolo, insieme all’artigiano Nicola Vecchione ha così illustrato all’uditorio lo studio di fattibilità del suddetto programma integrato, che ha l’obiettivo di recuperare e valorizzare il centro storico e con esso la vivibilità e i valori di identità sociale e culturale connessi. Il piano prevede l’adeguamento e la sistemazione del circuito urbano interessato dalla secolare festa dei gigli, con la riqualificazione degli edifici e della pavimentazione urbana che fanno da scena alla sfilata delle macchine da festa; agli interventi strutturali si accompagna il potenziamento della fruibilità turistica della festa, attraverso la dotazione di servizi accessori e centri di assistenza e programmi riguardanti l’etnogastronomia e la toponomastica, col fine di rivalutare le antiche corporazioni. Inoltre, il piano prevede anche nuove misure per l’ancoraggio e la messa in sicurezza dei gigli. Così come è stato predisposto, “Le vie dei gigli” attende solo di essere attuato e bene hanno fatto sperare i plausi e i consensi dei diversi politici ieri pervenuti, come l’assessore alle politiche agricole della regione Campania, Gianfranco Nappi, e l’europarlamentare Crescenzo Rivellini, che è stato molto propositivo: “La Campania è l’ultima regione quanto a utilizzo dei fondi europei, con il Settimo Programma Quadro (7PQ) i singoli comuni possono domandare e ricevere aiuti economici.

Allora facciamo un tavolo tecnico con l’amministrazione, con gli esperti, con la regione: organizziamo un’antenna del Comune di Nola presso il mio ufficio a Bruxelles”. Proposte, questa come “Le vie dei gigli”, accolte positivamente dall’amministrazione comunale, rappresentata dall’assessore all’urbanistica Roberto De Luca e dal primo cittadino Geremia Biancardi, entrambi molto attenti e sensibili al progetto presentato e alla più generale questione dell’utilizzo e manutenzione degli spazi urbani. “Il centro storico è il nostro tesoro, la nostra dote, noi abbiamo il dovere di preservare questo patrimonio culturale, che è l’unico vero strumento di sviluppo”, ha detto Biancardi, cogliendo l’occasione per sottolineare diverse questioni recentemente risolte dal Comune, come il condono edilizio e il piano casa; ha chiuso annunciando il prossimo bando di gara per la sistemazione di Piazza Giordano Bruno.