Nolano per un giorno, arriva il documentario sull’agro Nolano

 

Un documentario per raccontare le mille sfumature del territorio nolano. E’ iniziata ufficialmente ieri la distribuzione di “Nolano per un giorno”, docufilm dedicato alla città dei gigli ed alle mille anime della terra che ha dato i natali a Giordano Bruno. Un percorso virtuale di quasi 2 ore, diviso in quattro sezioni, la prima è dedicata alla millenaria Festa dei Gigli, dalle sue origini religiose, narrate dal Vescovo di Nola S.E. Mons. Beniamino Depalma e da Don Domenico De Risi, alla parte più folklorisitica della kermesse, con dettagliate spiegazioni sul cerimoniale, sui segreti nella costruzione degli obelischi, sul percorso che i ceri di San Paolino svolgono ogni anno nel giorno della ballata, fino al sigillo UNESCO

 

Ampio spazio è dedicato alla fede, con un cammino che, partendo da Nola, con San Paolino e San Felice, passa per le basiliche di Cimitile, al Santuario di Santa Maria a Parete di Liveri, per poi spingersi fino ai confini della curia nolana, con il culto della Madonna dell’Arco e della Madonna della Neve a Torre Annunziata. 

Il tour virtuale continua poi con la “Passeggiata a Nuvla”, alla scoperta delle bellezze culturali e della storia di una città che ha origini ben più antiche di Roma. Ampio spazio sono dedicati alla figura di Giordano Bruno e ai ritrovamenti archeologici della zona, custoditi attualmente nel museo della città.Chiude il documentario un’area dedicata alla gastronomia, con i prodotti tipici del territorio, esaltati grazie a “Slow Food Agro Nolano” e dall’intervento del noto chef Pietro Parisi.

 

Un lavoro durato quasi 10 mesi e fortemente voluto da UNIT, L’ufficio Nolano di informazione Turistica, che ha prodotto e coordinato il progetto grazie alla collaborazione dell’Associazione Onlus Nuvla, alla Pro Loco Nola città d’arte, a Slow Food Agro Nolano e al portale informativo GiugnoNolano.it, che ha curato l’intera realizzazione del documentario, con la regia di Alberto “Alkoal” De Sena.

 

Il documentario è disponibile a partire da ieri presso l’infopoint di UNIT, posto in Corso Tommaso Vitale 9, presso la sede della Pro Loco Nola (pochi metri entrando in Corso Tommaso Vitale da Piazza D’Armi), dove continua il flusso di turisti, arrivati da ogni parte del mondo, supportati in maniera professionale dagli informatori turistici di UNIT, appositamente formati con un corso nei mesi immediatamente precedenti alla Festa dei Gigli.