Quarto anniversario UNESCO, le corporazioni accolgono la Barca

Una testimonianza di unione e condivisione dei valori della Festa e della tradizione. E’ questo il senso della manifestazione promossa dalla Fondazione Festa dei Gigli per celebrare il quarto anniversario UNESCO.

L’appuntamento è fissato per domenica 10 dicembre alle ore 10.30, in piazza Duomo, con l’evento “Le corporazioni accolgono la Barca di Paolino”. Le corporazioni dei Gigli con i rispettivi gonfaloni condivideranno, insieme alla città, il rituale passaggio della Bandiera della Barca, simbolo della Festa.

Il momento sarà reso ancor più suggestivo, inoltre, dalla lettura di due brani tratti dall’epistolario di San Paolino interpretati dall’attore – regista Aldo Manfredi.

Quarto anniversario UNESCO, da Baku alla città dei Gigli

Era il 4 dicembre 2013 quando a Baku, in Azerbaigian, la commissione unescana proclamò la Festa dei Gigli come bene immateriale – patrimonio dell’umanità. Un risultato straordinario frutto di un lungo lavoro messo in campo, negli anni, da associazioni ed istituzioni e condiviso con le altre “feste consorelle” della “Rete italiana delle macchine a spalla”, in particolare la Macchina di Santa Rosa di Viterbo, la Varia di Palmi Calabro e i Candelieri di Sassari.

Il sigillo Unesco mette in evidenza lo straordinario valore culturale, storico, e antropologico della millenaria tradizione dei Gigli. Un patrimonio che impone, quindi, alla comunità e alle istituzioni, l’obbligo morale di custodirne la memoria e promuoverne la bellezza.

L’iniziativa promossa dalla Fondazione, alla quale hanno collaborato i maestri di festa dei gigli 2018 e la Compagnia di San Paolino, intende dunque rafforzare il comune sentire nella Festa, affinché un rinnovato spirito di unità possa ancor più sostenere il percorso di crescita verso mete più alte e ambiziose per la città e per la millenaria tradizione dei Gigli.