Panettiere, questua bagnata

IMG_9977

25 maggio 2013 – di Alberto De Sena


NOLA – Battute finali per le questue, si è consumato oggi il terzultimo atto del tradizionale rito che porta al giugno nolano, di scena il Giglio del Panettiere 2013. Il corteo con a capo i Maestri di Festa, partito dal Rione Gescal ha raggiunto poi il centro storico con l’omaggio alle statue di San Felice e San Paolino, per poi confluire in Piazza Duomo, dove è avvenuta la rituale presentazione delle canzoni, con la Manco’s Band e le voci di Tino Simonetti, Paolino Di Somma e il debuttante Antonio Di Somma. “Te voglie” è il titolo dell’alzata, scritta da Pasquale Viviani con la musica del duo Manco – Marseglia, come “mia grande città”, canzone della bandiera e “La risposta qual’è”, mentre i versi del brano “Ammore Nolano” sono di Venanzio Dante Mercogliano, unica pecca la pioggia che ha rovinato sul finale l’esibizione che non si è comunque fermata. A trasportare il Panettiere, uno dei due quattro facce di questa edizione 2013, saranno i Volontari di Peppe Cutolo che ad inizio esibizione ha voluto ricordare con un minuto di silenzio tre figli di Nola scomparsi negli ultimi mesi : Peppe Guerriero, Aldo Mari “Bambiniello” e Francesco Zanella “Ciccio o botolo”.

 

Scarica qui le canzoni d’occasione