Antonio D’Ascoli nuovo rappresentante della comunità festiva nolana

Il giornalista Antonio D’Ascoli è il nuovo rappresentante della comunità festiva nolana all’interno della rete delle Grandi Macchine a spalla. La nomina è arrivata a margine di una riunione con i rappresentanti delle associazioni cittadine, aderenti alla comunità. L’incontro, tenutosi nella sede della Pro Loco “Nola città d’arte”, ha rappresentato il ritorno alle attività in presenza della comunità festiva nolana, dopo il lungo periodo di stop, dovuto al Covid-19. Profondo conoscitore del territorio, ed in particolare delle dinamiche inerenti alla millenaria tradizione degli obelischi di San Paolino. Antonio D’Ascoli è fondatore e direttore della testata giornalistica locale NonSoloNola.it e presidente dell’associazione “Gli innamorati della Festa”, storico sodalizio cittadino, tra i firmatari della candidatura UNESCO, nonché responsabile della comunicazione per la Fondazione Festa dei Gigli

il neo rappresentate, subentra al dimissionario Luca De Risi, che lascia la carica dopo la nomina a presidente di GRAMAS. “È con orgoglio che intraprendo questa nuova esperienza al servizio della Festa e della città – afferma D’Ascoli – ricevo un testimone importante costituito dal prezioso lavoro svolto da Antonio Napolitano prima, e Luca De Risi poi. Ci attendono, per il prossimo futuro, importanti sfide legate alla salvaguardia ed al rilancio dei nostri rituali sospesi da due anni per il Covid. Le comunità sono il cuore pulsante della Rete delle Grandi Macchine a spalla che rappresentano uno straordinario patrimonio culturale della nostra Italia, che sapranno sempre meglio testimoniare i valori dell’amicizia e della solidarietà”.

il passaggio del testimone tra Luca De Risi e Antonio D’Ascoli

“Con la nomina del rappresentante della comunità nolana – afferma Luca De Risi, neo presidente di Gramas – il direttivo di Gramas è completo. Antonio sarà sicuramente di grande aiuto dal momento che conosce tutte le fasi del nostro percorso unescano. Ed ora non ci resta che iniziare a lavorare per realizzare i nostri progetti che valorizzeranno le nostre comunità della Rete delle Grandi Macchine a Spalla”.

Durante l’incontro, in collegamento web, è arrivato anche il saluto della dottoressa Patrizia Nardi, responsabile del Comitato scientifico Unesco, che ha sottolineato come la comunità festiva nolana sia colonna portante della rete, definendo le associazioni nolane una vera e propria certezza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.