Nola2020, inaugurate le mostre celebrative della Festa

Taglio dal nastro per gli eventi celebrativi della Festa dei Gigli in onore di San Paolino. Nell’anno in cui la millenaria ballata degli obelischi non verrà effettuata a causa dell’emergenza coronavirus, la Fondazione Festa dei Gigli, in collaborazione con l’amministrazione comunale, prova a regalare alla cittadinanza, orfana dei giganti in legno e cartapesta, sprazzi di normalità, attraverso due delle manifestazioni, tradizionalmente presenti nel cartellone degli eventi del giugnonolano.

Questa mattina, presso la sala Ottaviano Augusto di via Vincenzo La Rocca, ha aperto i battenti la mostra “Gigli in miniatura”, promossa dall’associazione “Movimento Piazza D’Armi”. Opere in legno e cartapesta, realizzate da professionisti e appassionati, che riproducono fedelmente, in scala, alcuni dei gigli rimasti impressi nella memoria collettiva della comunità. Una manifestazione giunta alla sua terza edizione.

All’interno del ex convento di Santo Spirito, in via Merliano, taglio del nastro per il centro di documentazione visiva sulla festa dei gigli. L’evento curato dall’associazione Contea Nolana e giunto alla sua 23° edizione, ripropone foto e documenti inediti, relativi alla festa eterna.

Entrambe le mostre saranno fruibili fino al 30 giugno, i gigli in miniatura potranno essere ammirati dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, e nel fine settimana nella fasce orarie 9.30 -13 e 16.30 – 20.30. Per il centro di documentazione visiva la mostra sarà fruibile tutti i giorni dalle 18 alle 21, per la domenica è prevista anche un’apertura speciale durante la mattinata.