Rinviata ufficialmente la Festa dei Gigli di Nola 2020

Slitta definitivamente la Festa dei Gigli di Nola, edizione 2020. La notizia era nell’aria oramai già da tempo, ma nelle ultime ora sembra essere arrivata la decisione definitiva, seppur manchi ancora l’ordinanza definitiva, che arriverà con l’inizio della prossima settimana.

L’incontro tra la Fondazione Festa dei Gigli, presieduta da Nicola Argenziano e il primo cittadino di Nola, Gaetano Minieri, avrebbe sancito la scelta, quasi obbligata, di spostare definitivamente la ballata di un anno, a causa dell’emergenza CoronaVirus. Impossibile consentire lo svolgimento di un evento di tale portata, che attira a Nola migliaia di persone. Questo il parere del comitato scientifico, chiamato a vagliare la possibilità di svolgere o meno l’evento il prossimo giugno. A porre la decisione sui binari del rinvio anche l’impossibilità per i Maestri di Festa di svolgere il consueto cerimoniale, tra cui le rituali questue. Tutti gli eventi, infatti, sono stati rinviati a causa dell’emergenza sanitaria. Parere favorevole al definitivo rinvio sarebbe arrivato anche dal Vescovo di Nola, Mons. Francesco Marino.

Si tratta, dunque, di un rinvio, e non di un annullamento. Saranno, difatti, gli attuali Maestri di Festa, quelli assegnatari per l’edizione 2020, a realizzare gli obelischi per l’edizione 2021, fermo restano, per ciascuno degli assegnatari, la possibilità di rinunciare alla concessione, senza alcuna penale. L’eventuale rinuncia, dovrà essere comunicata entro il 30 maggio prossimo.

Era dai tempi della seconda guerra mondiale che la millenaria tradizione dei gigli di Nola non subiva una battuta d’arresto. In seguito al definitivo rinvio del GiugnoNolano, il gruppo consiliare d’opposizione ha proposto che tutte le somme stanziate per la Festa dei Gigli 2020, siano destinate alle politiche sociali, al fine di venire incontro alle esigenze delle fasce più deboli e di quanti hanno subito notevole pregiudizio economico a causa del Covid19.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.